Buona la prima! Il punto sull’evento trade dedicato ai più grandi distillati, in un percorso fra terre d’origine e denominazioni

È stata la “Puntata n.0” di un appuntamento che ha gettato il seme per nuovi trand, oltre ad aver posto l’accento su sempre rinnovati riferimenti di un mondo beverage in continua evoluzione: la prima edizione di Spirits Experience va in archivio con la consapevolezza di essersi istituzionalizzata come uno dei nuovi punti di riferimento in ambito trade, andando ad affiancarsi agli altri appuntamenti firmati Bartender.it – che busseranno alle porte di addetti ai lavori e appassionati appena dopo l’estate, con theGINday il 10 e 11 Settembre e l’accoppiata theRUMday & theWHISKYday il 28 e il 29 Ottobre.

Spirits Experience è il format che ha voluto dare importanza a tutti quei distillati “del” mondo e “dal” mondo. Ecco dunque che Agave Experience, l’evento tematico dedicato ai distillati d’agave che quest’anno ha raggiunto la sua sesta edizione, si è ritrovato “inglobato” all’interno di un progetto pluri-comprensivo, che ha visto nella stessa location e all’interno della stessa due giorni altri grandi distillati: una selezione variegata ma altrettanto unica nel suo genere, per offrire al tempo stesso differenziazione e qualità.

Spirits Experience si è rivolto agli addetti ai lavori e ai professionisti Horeca, oltre che a tutti quegli appassionati, sempre più numerosi, nell’ambito della mixology e degli spirits ad essa collegati, presentando al grande pubblico il meglio dell’abilità e della conoscenza umana in azione combinata alle qualità della natura: un tandem in grado di generare specificità e prodotti che hanno fatto la storia del mondo degli spirits.

I distillati d’agave come tequila e mezcal dunque, ma accanto ad essi anche la grappa – nel suo nuovo progetto Grappa Experience che è stato lanciato proprio in occasione della due giorni milanese – la vodka, il brandy, il cognac, l’armagnac, i distillati di frutta e un ospite d’eccezione come il sakè: spirits “site-specific”, ovvero provenienti dall’influsso di connotazioni climatiche, conoscenze umane e abitudini sociali determinate e distintive, che insistono su porzioni di territorio limitate, portando alla luce prodotti eccezionalmente unici.

Distillerie, brand, importatori e distributori, non solo assaggi liberi nella sala espositiva, ma anche tasting guidati e masterclass: il main stage dell’evento ha ospitato una serie di incontri guidati dai massimi esperti del mondo beverage worldwide – che hanno raccontato culture, storie e tradizioni di territori e prodotti – oltre che da noti bartender di fama internazionale che hanno presentato i distillati attraverso la lente della miscelazione.

GUARDA LA GALLERY FOTOGRAFICA DELL’EVENTO
SEGUI SPIRITS EXPERIENCE SUI CANALI UFFICIALI

icona-web 4af2db_13d6afcc9baba71ec6bac668b664e534 Come_scaricare_le_foto_e_cancellarsi_da_instagram

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata